CADINE
trento

Slop Giuseppe Antonio -uomini celebri-

Slop Giuseppe Antonio 1739 settembre – 1808 febbraio 4
www.esterbib.it/vediautore.php

Nato a Cadine da Francesco Slop e Lucrezia Panvinio. Cadine fu luogo prediletto di soggiorno estivo e autunnale per la famiglia Slop, che nel paese possedeva una villa, dal 1870 divenuta proprietà della famiglia Amort e successivamente proprietà Ravagni. Le ricerche di Fabrizio Leonardelli hanno consentito di appurare che Giuseppe Antonio venne battezzato presso la parrocchia di Baselga del Bondone il 1 ottobre 1739. Si dedicò a Trento allo studio della filosofia e delle lingue classiche. Il 22 giugno 1757 difese insieme ad altri colleghi le tesi filosofiche precedentemente stampate con il titolo di Theses ex universa philosophia. Si trasferì successivamente a Pisa, per studiarvi teologia e giurisprudenza, conseguendo la laurea in diritto nel 1762. A Roma, nel biennio 1763-1764, esercitò la professione di avvocato. Nel 1765 fece ritorno a Pisa, si dedicò allo studio dell’astronomia e il 3 ottobre divenne assistente dell’astronomo Tommaso Perelli, direttore dell’osservatorio pisano. Attorno al 1766 sposò Elisabetta Dodsworth, da cui ebbe cinque figli. Nel 1770 ottenne la promozione a “secondo professore di astronomia” e l’anno successivo diede alle stampe uno dei suoi principali lavori: Theoriae Cometarum anni 1769 et anni 1770. Nel 1779 Perelli raggiunse la pensione e Giuseppe Antonio gli subentrò come professore ordinario e direttore dell’osservatorio. Si spense a Pisa il 4 febbraio 1808

Nel marzo del 1781 William Herschel lo osserva per la prima volta e dichiara al mondo che si tratta di una cometa.
www.trentinocultura.net/orizzonti/notizie/Anno-2008/slop.doc_cvt.asp

www.valledeilaghi.it/jcms/201206113766.htm